• Formazione

    Formazione

  • Consulenza

    Consulenza

  • Altri Corsi

    Altri Corsi

  • Altre Consulenze

0
0
0
s2sdefault

Attraverso il Disegno di Legge cd. Jobs Act autonomi, vengono apportate rilevanti modifiche al sistema attualmente in vigore in Italia in tema di deducibilità delle spese per la formazione.

Dal 2017, infatti, le spese per la formazione diventano deducibili al 100% ai fini IRPEF, apportando così una modifica all’attuale percentuale del 50% di deducibilità delle spese di iscrizione a corsi di formazione o aggiornamento e convegni, entro il limite massimo di € 10.000 annui.

Ai fini della suddetta deducibilità, si intendono spese di formazione tutti i costi che il lavoratore autonomo ed il professionista sostiene per iscriversi a corsi di formazione, aggiornamento professionale, master, convegni  e congressi. Si interviene così su una grande contraddizione esistente in materia, proprio perché per i professionisti e i titolari di partita Iva la formazione e l’aggiornamento sono obbligatori.

Inoltre lo stesso testo prevede per gli autonomi con partita Iva l’estensione della deducibilità integrale delle spese sostenute per i servizi di certificazione delle competenze, orientamento, ricerca e sostegno all’auto-imprenditorialità, mirate a sbocchi occupazionali effettivamente esistenti ed appropriati alle nuove condizioni del mercato del lavoro, che vengano erogati dagli organismi accreditati allo svolgimento degli stessi, nel limite massimo di € 5.000 in questo caso.

Aspetto importante ai fini della deducibilità è che i costi sostenuti devono essere strumentali all’attività professionalmente svolta, deve essere dunque soddisfatto il requisito dell’inerenza e strumentalità.

Nel testo invece non viene fatta menzione alle spese di vitto e alloggio che rimangono deducibili nella misura del 75%, ma limitatamente al 50%  del costo sostenuto dal professionista.

Sul disegno di legge in parola, dopo il primo via libera in Senato, erano intervenute delle modifiche alla Camera delle quali si attende ora la conferma definitiva dal Senato e poi dall’aula di Palazzo Madama nella prima settima di Aprile


Partners

News

Vedi tutti

Corsi in Partenza

Vedi tutti

Newsletter

Calendario

loader